Tipo di grafico per il trading

Come primo approccio esaminiamo il tipo di grafici che possono venir usati per prevedere i movimenti del mercato e come sono fatti i diversi grafici. I tre tipi di grafici più diffusi sono:

Grafico a linee;
Grafici a barre (OHLC);
Grafici a candele
;

Grafico a linee

Sostanzialmente un grafico a linee è formato unendo con una linea  i punti che rappresentano i prezzi di chiusura di differenti intervalli di tempo. I grafici a linea appartengono ai tipi di grafico più usato in passato dai traders di borsa. Uno dei vantaggi dell’uso dei grafici a linea è la visibilità fornita. Questo tipo di grafico è utilizzato prevalentemente da chi è alla prime armi Tuttavia I grafici a linea ti forniscono solamente le informazioni sul prezzo di chiusura in un dato intervallo di tempo. Le informazioni che mancano in un grafico a linee riguardano il prezzo di apertura, il prezzo massimo e quello minimo ( che troveremo nel grafico a candela)

tipo di grafico a linee trading online
tipo di grafico a linee

VANTAGGI : è molto utilizzato quando si tratta di individuare i livelli di supporto e resistenza, tipologia di grafico molto pulito ovvero ci permette immediatamente di capire una trend line.

SVANTAGGI: è un grafico di semplice lettura ma che non tiene in considerazione altri parametri che sono fondamentali se si vuole diventare dei trader professionisti, ad esempio non riusciamo a individuare valori massimi e minimi raggiunti durante quel determinato periodo di tempo, ragione per cui ne sconsigliamo l’utilizzo, soprattutto per effettuare analisi tecniche approfondite.

Grafici a candele o “Candele giapponesi”

Grafico a candele o “Candele giapponesi”

Il grafico a candele (o “candele giapponesi”) forniscono tutte le informazioni necessarie su un intervallo di tempo ( nel gergo tecnico time frame) o meglio ci permettono di analizzare cosa è successo ( o sta succedendo) in un determinato lasso di tempo

Sostanzialmente una candela è formata come una barra,tale barra avrà ci permetterà di visualizzare quattro parametri, prezzo apertura, massimo, minimo e prezzo si chiusura, vediamo questo disegno per capirci meglio:

Grafico a candele spiegazione

Mentre la dimensione della base della candela, (ripeto la base non l’altezza) ci indicherà il time frame dove stiamo operando per esempio 5 min. 10 min 1 ora ecc…

La cosa interessante nelle candele giapponesi è che esse tendono a creare  ombre  e sequenze di forme dette anche pattern che permettono ai trader di capire l’attuale  market sentiment, aiutandoli anche a identificare delle possibili zone di inversione o particolari situazioni di mercato.

Grafico a barre

I grafici a barre, conosciuti anche come grafici OHLC (open, high, low, close), anch’essi sono più ricchi di informazioni

Grafico a barre

Questo tipo di grafici visualizza contemporaneamente i prezzi di apertura, i prezzi high e low. Queste informazioni corrispondono ad un determinato segno sul grafico e sono facilmente rintracciabili molto simile al grafico a candele giapponesi.